Benvenuto su TrattamentoAcustico.it - Il primo forum italiano di consulenza acustica.

Ciao e benvenuto su TrattamentoAcustico.it, in questo sito puoi chiedere consulenza per il trattamento acustico o l'isolamento acustico di ambienti come control room, studi di registrazione, sale prova, home theater, sale conferenze, aule, locali pubblici.. Puoi utilizzare questo forum anche per chiedere consigli sui prodotti in vendita su MasAcoustics.it, sui sistemi di ascolto AS29 Studio Monitor e sugli strumenti virtuali Spectrasonics. Crea un account per postare una domanda o una richiesta di consulenza. Puoi contattarci anche per via telefonica o via mail , ma se utilizzerai questo forum ci aiuterai ad essere più efficienti e puoi mettere a disposizione degli altri utenti le informazioni che riceverai ! La conversazione e la consulenza può essere continuata via mail o via messaggio privato in qualsiasi momento.

Isolamento rumori calpestio

Emanuele

New member
Registrato
28 Febbraio 2021
Messaggi
2
Buonasera,

In primo luogo grazie per il servizio di consulenza.

Il mio problema è rumore di calpestio dal piano di sopra. Il palazzo é una costruzione del 900 con solai piuttosto sottili ( circa 20 cm - fatti in cemento ) e con altezze delle stanza di circa 4 metri. Le pareti laterali della stanza sono in tufo e variano da 40 cm a 100 cm. Ho letto che il tufo dovrebbe essere un buon isolante acustico quindi non dovrei avere troppa dispersione di rumore nelle pareti laterali.

Potrei arrivare fino a 30-40 cm di altezza del controsoffitto, di più non posso perché ho il cassone delle serranda che vorrei lasciare a vista.

Mi potete quindi consigliare la migliore soluzione per realizzare controssoffitto che isoli questi fastidiosi rumori di calpestio?

Grazie mille
 
Pannelli fonoassorbenti Numeric

Giulio

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
28 Febbraio 2021
Messaggi
3,326
Località
55045 Pietrasanta LU, Italia
Buongiorno Emanuele, grazie per aver utilizzato il nostro forum di consulenza acustica !

Come hai giustamente sottolineato il problema in questo caso sono le perdite laterali, quindi le vibrazioni del pavimento che poi si trasmettono attraverso le pareti. Il fatto che siano di tufo può essere sicuramente un vantaggio, ma un minimo di rumore continuerà a passare.

Premetto quindi che idealmente il problema del calpestio si risolve dal piano di sopra , ma in ogni caso l'unica cosa che posisamo fare da sotto è un controsoffitto !!

Molto importanti che la struttura del controsoffitto sia disaccoppiata dal soffitto esistente. Avendo spazio e cercando le prestazioni migliori utilizzerei le Sospensioni elastiche MF305 che hanno una frequenza di risonanza inferiore rispetto alle Sospensioni elastiche MF002



Fammi sapere cosa ne pensi !

A presto !

Giulio

 

Emanuele

New member
Registrato
28 Febbraio 2021
Messaggi
2
Buonasera Giulio, grazie mille per la risposta.

Secondo te è possibile ( ed è utile ) mettere un doppio strato di lana di roccia con diverse densità? Il primo a bassa densità e il secondo a bassa densità.

Quindi ricapitolando

5 cm di intercapedine ( volendo anche di più)
5 cm lana di roccia bassa densita
5 cm lana di roccia alta densità
cartongesso
flat barrier
cartongesso

Il tutto sorretto dalle sospensioni da te consigliate.

Piu che altro è possibile montarle aumentando le distanze di intercapedine e di lana di roccia?

Grazie mille
 

Giulio

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
28 Febbraio 2021
Messaggi
3,326
Località
55045 Pietrasanta LU, Italia
Ciao Emanuele , usare strati a diversa densità può essere sensato in alcuni casi e inutile in altri .... ma in ogni caso risponde ad un esigenza economica più che "tecnica"

In ogni caso la sezione che hai indicato tu è sicuramente adatta e migliorativa perchè di fatto aumenta l'intercapedine , l'aggiunta di lana di roccia poi è una conseguenza... ti spiego :

Tu sostanzialmente aggiungi 5 cm di intercapedine, quindi da 10 cm tra cartongesso e soffitto ( nostra proposta ) passiamo a 15 cm

Nella nostra opzione dei 10 cm che abbiamo ne riempiamo 5 di lana di roccia.
Nella tua sezione solo 5 cm di lana di roccia sarebbero pochi perchè non arrivi neanche a riempire metà dell'intercapedine... quindi è necessario aggiungere altra lana di roccia ( come giustamente hai previsto )

Per motivi di costo e peso il secondo strato possiamo metterlo di densità inferiore , quindi :

5 cm di intercapedine ( volendo anche di più)
5 cm lana di roccia bassa densita ( 30/40 kg/m³)
5 cm lana di roccia alta densità ( 70 kg/m³)
cartongesso
Barriera acustica FlatBarrier 10A 
cartongesso

( non dimenticare le Sospensioni elastiche MF305  )

Se vuoi aumentare l'intercapedine meglio !!! Ma considera questa regola empirica ... l'intercapedine deve essere riempita per almeno metà dello spessore ..

QUIndi 10 cm di intercapedine >> almeno 5 cm di fonoassorbente ( Lana di Roccia , Fonoassorbente Isolmix , fibra di poliestere... )
QUIndi 15 cm di intercapedine >> almeno 8 cm di fonoassorbente
QUIndi 20 cm di intercapedine >> almeno 10 cm di fonoassorbente

e cosi via... puoi usare la stessa densità per tutto ... ma più aumenta lo spessore più aumenta il costo ... quindi se abbiamo grandi spessori da riempire usiamo una 70 kg da 5 cm a contatto con il cartongesso e poi un riempimento a bassa densità ( in alcuni casi anche ECOSE )

Fammi sapere !

Ciao !

Giulio
 

Pierpaolo

New member
Registrato
8 Luglio 2021
Messaggi
1
Ciao Giulio,
volevo fare innanzitutto i complimenti per la chiarezza e la trasparenza delle informazioni fornite su questo forum e vorrei porre una domanda per comprendere ulteriormente un punto in particolare. Partendo dal progetto in oggetto, ovvero un controsoffitto fono isolante il cui scopo è quello di proteggere dal rumore di calpestio proveniente dal piano soprastante, e considerato il principio (che ho letto per le contropareti) secondo cui è sempre meglio evitare qualsiasi punto di contatto col muro preesistente, sarebbe forse più performante anche per il controsoffitto realizzare una struttura autoportante che poggia solo sulle pareti (con nastro antivibrante interposto) ed eliminare così le clip elastiche? In questo modo si eliminerebbe qualsiasi punto di contatto con il soffitto e teoricamente il controsoffitto dovrebbe essere più performante contro il calpestio, corretto? Oppure non si può rinunciare alle clip elastiche perché svolgono un ruolo fondamentale nel carico da sostenere? In questa seconda ipotesi è possibile sopperire all’assenza delle clip elastiche con una struttura autoportante più rinforzata e quali dovrebbero essere i suoi requisiti (spessore minimo delle barre, ecc)? La stanza di riferimento nel mio caso misura 4,65 m x 3,58 m.

Grazie in anticipo per la risposta
 
AS29
Alto