Benvenuto su TrattamentoAcustico.it - Il primo forum italiano di consulenza acustica.

Ciao e benvenuto su TrattamentoAcustico.it, in questo sito puoi chiedere consulenza per il trattamento acustico o l'isolamento acustico di ambienti come control room, studi di registrazione, sale prova, home theater, sale conferenze, aule, locali pubblici.. Puoi utilizzare questo forum anche per chiedere consigli sui prodotti in vendita su MasAcoustics.it, sui sistemi di ascolto AS29 Studio Monitor e sugli strumenti virtuali Spectrasonics. Crea un account per postare una domanda o una richiesta di consulenza. Puoi contattarci anche per via telefonica o via mail , ma se utilizzerai questo forum ci aiuterai ad essere più efficienti e puoi mettere a disposizione degli altri utenti le informazioni che riceverai ! La conversazione e la consulenza può essere continuata via mail o via messaggio privato in qualsiasi momento.

Correzione acustica scuola di ballo (grandezza sala circa 150 mq)

luigiMP

New member
Registrato
26 Ottobre 2021
Messaggi
1
Salve,

ci troviamo sotto un condominio dove l'inquilino del primo piano per noi è diventato un vero e proprio problema perchè nonostante abbiamo effettuato dei lavori e speso circa 7/8000 (fino ad oggi…), e nonostante facciamo attività in orari tranquilli (pomeriggio dalle 17 fino a max le 21:30) lui continua a lamentarsi.

Spiego meglio: il nostro locale è un seminterrato, con ingresso però da piano strada, di circa 200 mq compresi spogliatoi e bagni. La sala da ballo compre una superficie di circa 150/160 mq. Il nostro locale è su pianta semi rettangolare nel senso che è per metà quadrata e per metà rettangolare in quanto da metà sala in su è più larga. Sono presenti ben 4 colonne portanti abbastanza consistenti e i perimetrali sono quasi tutti in cemento armato. Presenti ad oggi 4 finestroni che rispondono nell’intercapedine del condominio (intercapedine che si trova proprio sotto la veranda dell’inquilino di sopra…). Erano presenti altra 5/6 finestrelle ma le abbiamo soppresse e spiegherò più avanti in che modo.

I lavori da noi effettuati sono i seguenti:

- copertura dell'intero soffitto (solo della sala da ballo quindi escludendo spogliatoi e bagni) con una controsoffittatura composta da pannelli in lana di roccia di spessore 10 cm e chiusura con pannelli in cartongesso "soundboard" spessore 1,5 cm adatti all'isolamento acustico (abbassamento totale circa 20 cm in quanto è stato lasciato anche un piccolo spessore vuoto tra il soffitto e il pannello in lana di roccia). Specifico che il solaio del soffitto non è tanto spesso perchè si tratta di solai vecchi (credo max 20 cm);

- abbiamo ricoperto inoltre, sulla parte laterale destra del locale, n. 5/6 finestrelle vasistass sempre con il sistema della controsoffittatura ovvero pannelli in lana di roccia e chiusura con pannelli in cartongesso, creando quindi una specie di intercapedine interna alla sala per isolare queste finestre inutili (specifico che le finestre erano in eccesso quindi per questo motivo abbiamo approfittato a ricoprirle)

- le altre 4 finestre presenti (anzi finestroni perché più grandi della misura standard) le abbiamo sostituite con finestre adatte all’isolamento acustico con profilo da 10 e doppio vetro camera gas anti-sfondamento) e sono sempre chiuse durante l’attività in quanto le apriamo solo tra un turno e l’altro per il ricambio d’aria.

Dopo l'effettuazione di tutti i lavori il tecnico che ci ha seguito (prima e dopo) ha fatto la rilevazione nell'appartamento dell'inquilino del primo piano ed abbiamo ottenuto un buon risultato abbassando di 5/6 db, se non erro, l'impatto acustico. Il tecnico ci ha rilasciato un documento dove indicato il limite del volume da utilizzare in base al nostro impianto e gli orari in cui possiamo svolgere l'attività. Noi ovviamente cerchiamo di rispettare tutto massimo delle possibilità, anche perchè a volte può capitare di sforare.

Ad oggi l'inquilino di sopra si lamenta sempre perchè lui ha proprio “tolleranza zero” e ci minaccia di mettersi d'accordo col condominio e farci cacciare, quindi per noi sarebbe un danno enorme in quanto spesi circa 6/7000 euro. Ma non demordiamo.

Sappiamo bene che se volevamo isolarci del tutto dovevamo creare una stanza nella stanza (stile cinema o sala registrazione audio) e ricoprire tutte le colonne presenti ma, sinceramente, abbiamo fatto il possibile nelle nostre capacità economiche ottenendo comunque il risultato che serviva dal punto di vista tecnico.

Il problema che, secondo noi, ad oggi non si è risolto per niente anzi sembra essere peggiorato è il forte riverbero ed eco che si crea nella sala, in quanto anche con 6/7 persone presenti che parlano insieme con la musica (non ad alto volume) si crea quel frastuono che forse penetra e crea il fastidio. Immaginate poi quando c'è il turno dei bambini (che è in orario assolutamente tranquillo dalle 18 alle 19) messi insieme ovviamente creano più casino perchè ogni tanto urlano ecc..

Forse pensiamo che risolvendo anche questo problema di riverbero ed eco riusciremmo a togliere ancor di più il fastidio quindi ridurre i problemi con l’inquilino di sopra (faccio una piccola precisazione: gli altri inquilini ben 14 nessuno si è mai lamentato perché non usiamo volume alto).

L’abbiamo pensato anche perché, in fase di avanzamento lavori, prima che il pittore chiudesse la controsoffittatura con i pannelli in cartongesso e quindi erano posizionati e ben visibili solo i pannelli in lana di roccia sulla struttura grezza, notavamo che in quel momento non si creava minimamente eco e riverbero in quanto la lana di roccia assorbiva le frequenze e non le faceva rimbalzare. Una volta chiuso con i pannelli di cartongesso il tutto è tornato come prima (dal punto di vista dell’eco e del riverbero).

Vedendo dei video tutorial sulla creazione dei pannelli fonoassorbenti fai-da-te, stiamo procedendo a crearli artigianalmente in quanto avevamo un po’ di scorta di lana di roccia avanzata appunto ed abbiamo creato per ora 10 pannelli (sappiamo bene che ne serviranno di più). I pannelli sono creati con una cornice in listelli di legno chiusa dietro da un foglio di tnt da imballaggio ed inserito all’interno un pannello in lana di roccia da 120 cm x 60 cm e spessore 6 cm con densità 40 kg per metro cubo (così come veniva spiegato nel video tutorial) e chiusi quindi ricoperti sulla parte in vista da un classico lenzuolo bianco a tipo cuscino.

Questi pannelli dovremmo posizionarli in varie parti della sala sui muri e sulle colonne, ovviamente non coprendo tutta l’area perimetrale ma messi sparsi (crediamo circa una trentina in totale).

Sotto il soffitto invece vorremmo metterci i classici fonoassorbenti piramidali che si incollano quindi in questo caso dovremmo ahimè acquistarli. Nel video tutorial diceva che si potevano mettere anche sotto il soffitto questi pannelli artigianali, fissandoli con dei tasselli particolari che si aprivano una volta perforato il cartongesso, ma questo vogliamo evitarlo perché non vogliamo appesantire la controsoffittatura e fare danni.

Le domande adesso sono le seguenti:

secondo la vostra esperienza abbiamo pensato bene di risolvere il problema dell’eco e del riverbero con la creazione di questi pannelli? Dal video facevano vedere il prima e dopo in alcune stanze vuote ed il risultato era impressionante in termini di riuscita.

in questo modo ridurremmo un altro poco il fastidio all’inquilino di sopra riducendo questo rimbombo?

in tal caso, in base alle misure e le caratteristiche della sala già sopra citate, secondo voi quanti pannelli dovremmo inserire sui perimetrali e sulle colonne? o meglio, a che distanza l’uno dall’altro (visto che giustamente non conoscete la superficie dei perimetrali…)

i pannelli meglio posizionarli più bassi sui muri? oppure più alti o ad altezza media? (specifico che le casse audio sono piccoline e sono con sistema dolby posizionate in 4 angoli della sala ad una altezza di circa 2 metri da terra e circa 1 metro dal soffitto)

sotto il soffitto se prendiamo i fonoassorbenti piramidali quanti ne consigliate? O anche in questo caso a che distanza l’uno dall’altro oppure quale % di superficie dobbiamo coprire? Inoltre che spessore consigliate per questi pannelli fonoassorbenti da acquistare?

vedendo sempre i video tutorial spiegavano che particolare attenzione bisogna farla agli angoli del locale in quanto vanno realizzati o acquistati dei cosiddetti “bass-trap” che non hanno la stessa funzione dei pannelli messi sui muri normali. Su questo sapete consigliarci come crearli o come procedere?

Scusate se sono stato lunghissimo e se vi ho fatto tantissime domande in un solo forum, ma vi ho voluto spiegare dettagliatamente tutto in modo tale da poter ricedere quanti più consigli possibili. Ringrazio in anticipo!!!
 

Giulio

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
28 Febbraio 2021
Messaggi
3,545
Località
55045 Pietrasanta LU, Italia
Ciao , scusami il ritardo ma mi era sfuggita la tua richiesta .

La tua domanda è molto chiara. Di fatto dobbiamo specificare bene ( anche a favore di chi ci legge ) che i fonoassorbenti di per se non sono fonoisolanti, vedi Differenza tra isolamento acustico e trattamento acustico (fonoisolanti e fonoassorbenti).

Ovviamente però se andiamo ad inserire dei materiali fonoassorbenti nella sala andremo a diminuire il riverbero che si crea nella sala e quindi anche di conseguenza diminuirà un minimo la trasmissione acustica.

Questo sarà efficace non tanto a livello di dB ( non andremo a ridurre più di 2 dB , se arriviamo a 3 sarà già un miracolo ... ) ma il rumore che sale sarà meno fastidioso...

Se tu mi dici che il tuo vicino ha tolleranza zero non so quanto questo possa essere sufficiente.

La cosa buona in questo senso è che non sarà lavoro buttato via ... se per disgrazia ti sposterai ti potrai portare dietro i pannelli . Ok per i pannelli artigianali a parete , nel caso puoi usare la nostra Stoffa fonotrasparente e magari valutare se sostituire la lana di roccia con Fonoassorbente Isolmix o fibra di poliestere ( più sani per questo tipo di ambiente )

per il soffitto invece ti consiglierei lo Stratocell Whisper FR 40mm invece che i piramidali ( si può sempre incollare.. ma è più pulito ed efficiente )

Detto questo potresti valutare di aggiungere al soffitto uno strato di Barriera acustica FlatBarrier 10A e un ulteriore strato di cartongesso, ma purtroppo questo non è un intervento che potrai rimuovere.

Sempre considerando la tolleranza zero del tuo vicino è possibile che gli dia noia anche la trasmissione di vibrazioni che viene dalle colonne , quindi tutti gli interventi citati sopra potrebbero essere poco utili se non realizziamo una stanza nella stanza .


Fammi sapere cosa ne pensi !
 
Pannelli fonoassorbenti Numeric
Pannelli fonoassorbenti smart
Alto